Agricoltura, Mai insoddisfatto: “Il piano di ristrutturazione di Agea non supera le criticità”

“Procediamo con le istruttorie in cartaceo: da luglio i pagamenti delle misure ‘di superficie’ dei bandi Psr”

Regione. “Il governo ha preso atto che Agea non funziona, ma il piano di ristrutturazione illustrato dal ministro Martina è del tutto insoddisfacente: non esiste un cronoprogramma per la messa in opera del nuovo sistema né una proposta per superare le attuali criticità al sistema informatico. Pertanto dovremo continuare a procedere con le istruttorie delle domande dei bandi Psr in cartaceo”.

Lo dichiara l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai che ieri ha partecipato all’incontro tra assessori e il ministro dell’agricoltura Maurizio Martina durante il quale è stata affrontata la situazione di Agea, l’agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura e del Sian, il sistema informativo agricolo nazionale.

“Nonostante il piano nazionale agricoltura 2.0 prevedesse l’entrata a pieno regime del Sian entro dicembre 2015 – continua l’assessore Mai – il sistema continua a essere parzialmente bloccato e non garantisce adeguate risposte ad imprese e associazioni agricole”.

Dopo l’incontro con il ministro, l’assessore Mai, con i propri tecnici, ha avuto un incontro direttamente in Agea per un confronto su alcuni dei principali problemi che rallentano il PSR.

“L’unica nota positiva – ha concluso l’assessore Mai – è che entro luglio saranno finalmente liquidate le domande relative alle misure ‘di superficie’, dalla 10 alla 14 del Piano di sviluppo rurale, presentate nel 2015 ed entro settembre quelle del 2016”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: