Anci Liguria: “Soddisfazione per l’incontro con l’assessore Viale”

Liguria. L’Assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali della Regione Liguria Sonia Viale ha incontrato oggi la Commissione Politiche Sociali di ANCI Liguria e il direttivo di Federsanità ANCI.

Conoscere l’entità e i criteri di riparto del Fondo delle politiche sociali per il 2016 per poter programmare servizi e interventi; avere garanzie per il contributo per la residenzialità e semiresidenzialità di disabili e pazienti psichiatrici e lavorare per migliorarne la governance; riprendere il tavolo tecnico per arrivare a una norma regionale in tema di gestione dell’ISEE; riprendere i tavoli tecnici per l’attuazione delle riforme in tema di strutture educative, disabilità e anziani: queste le priorità rispetto alle quali i Comuni hanno chiesto alla Regione Liguria risposte urgenti.

“Questo primo incontro con l’Assessore Sonia Viale è stato per noi molto positivo: abbiamo trovato conferma dei finanziamenti del Fondo sociale, impegno per il fondo di residenzialità e semiresidenzialità e apertura alla possibilità di emanare una norma regionale in tema di ISEE, ma soprattutto la volontà di avviare e mantenere rapporti sistematici e costanti tra la Regione e i Comuni per la realizzazione di un sistema socio-sanitario integrato – ha commentato Emanuela Fracassi, coordinatrice della Commissione Politiche Sociali di ANCI Liguria. – Crediamo che il tavolo di confronto che si è aperto oggi sia uno strumento fondamentale, soprattutto in un momento così difficile per i bilanci regionali e comunali, per sviluppare una collaborazione istituzionale e politiche condivise verso l’interesse e il benessere dei cittadini”.

Soddisfatta dell’esito dell’incontro anche la vicepresidente e assessore regionale alle Politiche Sociali Sonia Viale: “La Commissione Politiche sociali di ANCI Liguria e le cinque Conferenze dei sindaci sono sicuramente i luoghi deputati per affrontare il tema della ripartizione degli stanziamenti al sociale che quest’anno ammontano a circa 18,5 milioni di euro, una cifra pressoché invariata rispetto allo scorso anno. Nell’incontro di oggi ci siamo aggiornati sulle modalità del riparto del Fondo e sono emersi alcuni suggerimenti e proposte, che condivido, in merito alla ripartizione delle risorse del fondo tra Comuni grandi e Comuni piccoli. Penso che dall’incontro di oggi si possa intraprendere un percorso condiviso con i Comuni su tematiche che stanno così a cuore ai cittadini su cui non bisogna dividersi, ma andare tutti nella medesima direzione facendo però attenzione alle risorse a disposizione”.

Avviato oggi anche il confronto con Federsanità ANCI, il soggetto istituzionale che organizza Aziende Sanitarie Locali e Ospedaliere e Conferenze dei Sindaci e che agisce come strumento sul piano della rappresentanza per i Comuni per assicurare i percorsi di integrazione sociosanitaria e socioassistenziale.

Tratto da ‘Genova24.it26-01-16’

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: