Controlli interforze passano al setaccio la movida della Provincia: il bilancio

“Pone al centro la sicurezza e la tutela alla salute dei cittadini – ha affermato la vicepresidente e assessore alla Sanità e Politiche sociali di Regione Liguria Sonia Viale

Sanremo. Si è svolta, a partire dallo scorso mese di giugno, su tutto il territorio provinciale, una capillare attività di controlli amministrativi su esercizi commerciali e strutture ricettive (discoteche, bar, ristoranti, alberghi), attraverso un’azione congiunta da parte della questura di Imperia, promotrice dell’iniziativa, l’Inps, l’Ispettorato del Lavoro e questa Azienda che, grazie alla struttura di Igiene Pubblica e Sicurezza Alimentare, ha effettuato approfonditi e scrupolosi controlli finalizzati a verificare le condizioni igieniche dei locali ed a tutelare la salute dei clienti.

Numerose sono state le irregolarità rilevate dagli attori di tale iniziativa di controllo, quali:

– inadempienze delle prescrizioni relative alle licenze e alle autorizzazioni di esercizio
– inosservanze in materia di somministrazione di bevande alcoliche ai minori
– omissioni nella comunicazione alle autorità preposte, delle persone alloggiate nelle strutture ricettive
– irregolarità delle condizioni igieniche dei locali
– rilievo del lavoro ”in nero” e inottemperanze contrattuali

“Ancora una volta un esempio concreto di attività interistituzionale, promossa dalla questura di Imperia che pone al centro la sicurezza e la tutela alla salute dei cittadini – ha affermato la vicepresidente e assessore alla Sanità e Politiche sociali di Regione Liguria Sonia Vialedove ogni attore ha contribuito con professionalità a svolgere una scrupolosa ed attenta attività di verifica e controllo su tutto il territorio provinciale, al fine di rimuovere e limitare tutte quelle situazioni che possono rappresentare un rischio o mettere a repentaglio l’incolumità delle persone.

Riscontro, con piacere, che condividere una progettualità, avere obiettivi comuni ed agire in maniera coordinata è sempre più prassi consolidata in questa Provincia e i risultati  che hanno portato a rilevare inadempienze  e irregolarità sono davvero significativi. Un ringraziamento pertanto a tutti coloro che hanno contribuito a rendere più sicuro questo territorio”.

“Continua l’attività di stretta collaborazione con la questura di Imperia – ha dichiarato il direttore generale Marco Damonte Prioli da poco è stato infatti siglato un protocollo con la Polizia di Stato sezione polizia stradale per l’attivazione del corso di primo soccorso (BLSD) per gli agenti di polizia ed il progetto di sicurezza stradale per la guida in emergenza dei veicoli di servizio sanitario per gli operatori della struttura di emergenza. Un progetto di grande utilità sociale e sanitaria, che pone al centro il rispetto per la vita e per la persona umana. Anche questa volta l’azione comune è stata rivolta a garantire ai cittadini il diritto alla sicurezza e alla tutela della salute. Il lavoro di squadra ha permesso di raggiungere ottimi risultati, grazie quindi al questore Cesare Capocasa che si è fatto promotore dell’iniziativa e ne ha permesso la realizzazione”.

https://www.riviera24.it/2018/11/controlli-interforze-passano-al-setaccio-la-movida-della-provincia-il-bilancio-577604/

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: