Depurazione, polemica ad Albenga. Guarnieri risponde al M5S: “Stampella dell’amministrazione Cangiano”

Albenga. Sulla vicenda della depurazione e del collegamento con l’impianto consortile di Borghetto Santo Spirito le dichiarazioni del consigliere comunale del M5S Di Lieto sono finite nel mirino della Lega Nord, dell’ex sindaco Rosy Guarnieri e del consigliere di minoranza Cristina Porro. “Di Lieto…chi?? Il parzialmente soddisfatto consigliere comunale di Albenga del M5S?? Il consigliere stampella dell’amministrazione Cangiano?? Colui che alla discussione del Puc ha votato per garantire il numero legale? L’architetto che ha votato favorevolmente ogni singolo articolo delle norme di conformità del piano, ogni distretto di trasformazione, anche i due aggiunti che fanno regalie a destra e a manca, per poi votare contro?? Il suo comportamento deduce che amministrativamente non sa quello che fa!”.“Oggi ci parla di storia: la storia della depurazione dei reflui del territorio Ingauno. Ci dice: ‘la decisione di confluire i reflui di Albenga a Borghetto parte da molto lontano da quando la Guarnieri era sindaco e Vaccarezza Presidente…’. Lo smemorato consigliere penta stellato sa benissimo che questa scelta risale al 2001-2003, allora sindaco Zunino, che era inserita nel piano provinciale del ciclo integrato delle acque, che è stata fatta per evitare il depuratore al mare di Viveriana memoria e soprattutto che per Albenga prevedeva solo il mantenimento dello scarico a mare per emergenza e non un grigliatore” precisano.“Ma…ogni 4- 5 anni la sinistra ritorna al governo della città, i “passacarte della provincia” come definisce l’amministrazione attuale, nella stessa zona da un assenso per un impianto di trattamento primario di dimensioni 20x 30 mt. che poi, nel silenzio più assoluto, diventano 70×30. Non crediamo possano definirsi “passacarte” ma “deleganti del fare alla provincia”: fai tu provincia, noi faremo finta di niente e se qualcuno se ne accorgerà faremo delle tardive osservazioni”.“Sveglia Di Lieto…! Anche questa volta farai come tuo solito: presenterai una interrogazione, massimo ti spingerai ad una mozione , quando ti risponderanno con il nulla, ti dichiarerai parzialmente soddisfatto. Ti farai aiutare dagli esperti penta stellati, per fare ricadere la colpa sulla Lega Nord a voi indigesta e precedenti amministrazioni comunali e provinciali di centro destra pur sapendo quello che è chiaro a tutti: la colpa del più grande grigliatore della provincia di Savona è, solamente, delle attuali amministrazioni comunali e provinciale” concludono Rosy Guarnieri e Cristina Porro.

IVG.IT 23-11-15

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: