Diabete: presto per tutti i sensori “senza dolore”

Secolo XIX La Spezia di sabato 11 marzo 2017
di Si. Co.

LA PROSSIMA SETTIMANA Diabete: presto per tutti i sensori “senza dolore” Annuncio dell’assessore regionale Viale SENSORI gratuiti per la misurazione della glicemia nei pazienti diabetici. L’annuncio è stato dato dal vicepresidente della Regione, Sonia Viale. «Il provvedimento è già stato deciso dalla Commissione dia-betologia regionale di mettere a disposizione di tutti i diabetici liguri i sensori antidolore — ha chiarito l’assessore Viale – Su questa materia occorre fare un po’ di chiarezza. L’utilizzo di sensori cutanei perla misurazione della glicemia è, di fatto, un ‘non problema’, che si risolverà definitivamente non appena verranno concluse le procedure propedeutiche a un corretto utilizzo e all’acquisto — puntualizza Viale rispondendo ai consiglieri Pd Michelucci e Paita- Il direttore della Centrale regionale di acquisto, struttura tecnica di Alisa, ha già ricevuto disposizioni affinché, entro brevissimo tempo, la nuova tecnologiache permette la misurazione della glicemia senza dover pungere le dita sia messa a disposizione di tutti i pazienti liguriaffettidadiabeteditipo 1. Basta con le speculazioni sulla “pelle” dei più deboli e in particolare dei bambini». A denunciare la difficoltà, soprattutto per i bambini, di doversi pungere il dito con un ago anche dieci volte il giorno perla misurazione della glicemia, è stato llSecoloXIX che già lo scorso anno raccolse l’appello di un gruppo di genitori di bimbi diabetici residenti in Val di Magra. Nei giorni scorsi gli stessi genitori, che non avevano avuto alcuna risposta, arrivarono a minacciare di trasferirsi in Toscana dove i sensori sono gratuiti. «La Rete Diabetologica regionale — aggiunge la vicepresidente Viale – fornirà entro la prossima settimana la documentazione contenente sia le indicazioni cliniche per il corretto utilizzo sia quelle necessarie per le procedure di approvvigionamento. Come detto, la nuova tecnologia verrà messa a disposizione di tutti i soggetti affetti da diabete mellito di tipo 1 (circa 11 mila nella nostra regione) senza alcuna distinzione di età: entro brevissimo tempo —conclude l’assessore regionale alla Sanità – non solo i bambini ma anche adolescenti, giovani e adulti potranno usufruire di questo dispositivo, che elimina il peso del controllo della glicemia e permette a pazienti e medici di comprendere meglio il profilo glicemico e attuare le migliori strategie terapeutiche. Questo è anche il risultato dell’incontro tenutosi negli scorsi giorni con la commissione diabetologica regionale che ha determinato un rinnovato intento per rendere sempre più efficiente il supporto ai diabetici». si.co.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: