Due nuovi angiografi la Regione reinveste sulla sanità savonese – La Regione “sdogana” gli angiografi per il San Paolo e il Santa Corona

Stampa Savona di martedì 15 gennaio 2019

di Romanato Elena

SANTA CORONA E SAN PAOLO RINNOVANO APPARECCHI OBSOLETI Due nuovi angiografi la Regione reinveste sulla sanità savonese Partono le procedure di acquisto. attrezzature operative solo nel 2020 «L’As12 ha avviato la procedura per l’acquisto del nuovo angiografo per la Radiologia interventistica e emodinamica del San Paolo». La Regione ha approvato il mutuo dell’Asl per comprare il nuovo macchinario, come spiega l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale (foto). Il mutuo autorizzato dalla Regione è di 1,8 milioni che copriranno la spesa dell’angiografo biplano per il Santa Corona (la ci fra a base d’asta per l’acquisto è di 1 milione 90 mila euro più 240 mila euro per i lavori di installazione) e quella dell’angiografo monoplano per il San Paolo di Savona che ha un costo stimato intorno agli 800mi1a euro. L’iter per comprare il nuovo macchinario si completerà nel corso di quest’anno e la Regione ne prevede l’entrata in funzione entro marzo del 2020.

ELENA ROMANATO P.41 Un anglografo «biplano», simile a quello che la Regione ha previsto di destinare al Santa Corona. Savona avrà un implanto cosiddetto «monoplano» La Regione “sdogana” gli angiografi per il San Paolo e il Santa Corona Per l’As12 via libera alle procedure d’acquisto dei nuovi macchinari che rinnoveranno le attrezzature ornai obsolete. Viale: strumenti operativi nel primo trimestre del 2020 ELENA ROMANATO SAVONA «L’As12 ha avviato la procedura per l’acquisto del nuovo angiografo per la Radiologia interventistica e emodinamica del San Paolo». La Regione ha approvato il mutuo dell’Asl per comprare il nuovo macchinario, come spiega l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale. Il mutuo autorizzato dalla Regione è di 1,8 milioni che copriranno la spesa dell’angiografo biplano per il Santa Corona (la cifra a base d’asta per l’acquisto è di 1 milione 90 mila euro più 240 mila euro per i lavori di installazione) e quella dell’angiografo monoplano per il San Paolo che ha un costo stimato *** intorno agli 800mi1a euro. L’iter per comprare il nuovo macchinario si completerà nel corso di quest’anno e la Regione ne prevede 1 entrata in funzione entro marzo del 2020. «L’Asl ha reperito le risorse per l’acquisto del macchinario in anticipo rispetto al previsto — spiega Viale -. La procedura per l’acquisto dell’angiografo biplano per la Neurologia del Santa Corona è in fase più avanzata, quella per l’angiografo del San Paolo sarà fatta quest’anno ma sarà operativo nel primo trimestre del 2020». Il nuovo strumento sostituirà quello attuale, ritenuto obsoleto; la decisione dell’acquisto è stata fatta in base ad una relazione di una commissione di professionisti richiesta mesi fa dall’assessore Viale. Una decisione che aveva suscitato polemiche negli ambienti della sanità savonese, visto che la relazione della commissione non era stata richiesta per l’angiografo biplano del Santa Corona. «Se la logica è questa non va bene — afferma Viale – La commissione ha fatto una serie di verifiche tecniche, necessarie per l’acquisto e l’utilizzo di quella strumentazione, come la presenza del personale in grado di utilizzarlo. Stiamo parlando di apparecchiature di qualità elevata e che richiedono personale qualificato». «Grazie all’autorizzazione della Regione potremo comprare i due angiografi — spiega il direttore amministrativo dell’As12 Antonella Valeri — L’iter per l’angiografo biplano è a buon punto, siamo alla fase dell’apertura delle offerte tecniche. Per quello dell’ospedale San Paolo avvieremo le procedure a breve e prevediamo di avere l’angiografo a inizio del prossimo anno». Per l’acquisto del macchinario si erano mobilitati i principali Comuni del Levante, capofila quello di Savona e il Comitato Amici del San Paolo, mentre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: