Elezioni Regionali, Viale: “I liguri manderanno a casa chi ha derubato i pensionati”

Elezioni Regionali, Viale: “I liguri manderanno a casa chi ha derubato i pensionati. È ora di dare un segnale forte alla sinistra che ha tradito i lavoratori e i più deboli”
Il segretario regionale della Lega Nord Liguria e candidata alla vicepresidenza per la coalizione del centrodestra alle prossime Regionali interviene sulla bocciatura della Legge Fornero da parte della Corte Costituzionale. “Ora Renzi restituisca il maltolto a 100 mila pensionati liguri, derubati in media di circa 3 mila euro a testa”.

«Ora che la Corte Costituzionale ha bocciato la legge Fornero che aveva congelato gli adeguamenti delle pensioni, possiamo dire con certezza: avevamo ragione. La Lega Nord si è sempre opposta a questa riforma assurda, un vero e proprio furto, che il Pd invece ha sempre avvallato. Ora Renzi restituisca il maltolto ai 100 mila pensionati liguri che, in base ai calcoli dell’Ufficio parlamentare di bilancio a causa della deindicizzazione, sono stati derubati in questi anni di circa 3 mila euro a testa». Così interviene Sonia Viale, segretario regionale della Lega Nord Liguria e candidata alla vicepresidenza per la coalizione del centrodestra alle prossime Regionali, sulla bocciatura della Legge Fornero da parte della Corte Costituzionale in merito al congelamento degli adeguamenti pensionistici.

«Renzi non ha ancora dato certezze sulle coperture finanziarie per restituire ciò che è stato tolto ai nostri pensionati – dice Viale – I 3 mila euro in media a pensionato vanno restituiti senza se e senza ma e senza neppure penalizzare altre categorie: sono il frutto di versamenti effettuati in anni e anni di lavoro da parte di centinaia di migliaia di italiani.

I soldi si possono trovare anche senza incidere sul debito pubblico: partiamo da una bella sforbiciata alle spese dell’accoglienza dei sedicenti profughi che ci costano più di 40 euro al giorno e che vanno a finire nelle casse delle cooperative.

La Lega Nord si è sempre battuta contro la legge Fornero: i liguri, il 31 maggio, si ricorderanno di chi ha difeso i diritti legittimi dei lavoratori e dei pensionati e manderanno a casa, finalmente, il Pd che ha saputo solo tradirli e derubarli del frutto del proprio lavoro e della propria fatica».

Genova, 15 maggio 2015

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: