Euroflora, fondi regionali per i floricoltori liguri

Secolo XIX Genova di martedì 20 marzo 2018

INCENTIVI IN VISTA DELLA FIERA IN PROGRAMMA DAL 21 APRILE AL 6 MAGGIO NEI PARCHI DI NERVI Euroflora, fondi regionali per i floricoltori liguri L’assessore Mai: attingeremo al Programma di sviluppo rurale, obiettivo favorire la partecipazione LA REGIONE va incontro ai floricoltori liguri per agevolare la loro partecipazione ad Euroflora. Lo annuncia l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai, alla vigilia degli incontri tecnici e politici già programmati in settimana con i rappresentanti delle associazioni di categoria. «Metteremo a disposizione circa 230mila euro – spiega Mai – Secondo una valutazione fatta da Unionca mere, la somma necessaria sarebbe di circa 300mila euro ma contiamo che, se questo fabbisogno verra confermato, possa esserci anche un contributo dal Comune di Genova o dalla società organizzatrice di Euroflora, o da entrambi». Mai spiega che, per questo intervento economico a favore dei floricoltori, verra utilizzata una quota dei fondi del Programma di sviluppo rurale, destinata alla promozione. La certezza del contributo regionale dovrebbe tranquillizzare le associazioni dei floricoltori, preoccupate anche peri tempi strettissimi con cui è stata organizzata la manifestazione che si svolgerà nei Parchi di Nervi dal 21 aprile al 6 maggio. «Agli espositori liguri sara dedicato uno spazio di 2.060 metri quadrati all’ingresso di Euroflora – spiega l’assessore Mai – e poi ci saranno altri spazi al coperto per allestimenti con fiori recisi. Saranno tutte, però, esposizioni collettive, non di singoli floricoltori». Nell’incontro tecnico di oggi in Regione dovrebbero essere definiti numeri e tipologie delle piante che verranno esposte dai liguri nei Parchi di Nervi, dove sono in corso lavori di restyling in vista degli allestimenti che inizieranno la prossima settimana, quando tutti i tre Parchi saranno completamente chiusi al pubblico. Venerdì prossimo, invece, è previsto un incontro delle associazioni di floricoltori proprio con l’assessore Mai. «I tempi sono stretti ma faremo tutto quello che si può fare in un mese e che, comunque, sara meglio del nulla degli anni passati in cui Euroflora non c’è stata» commenta Andrea Sampietro, direttore regionale di Confagricoltura. Assicura «disponibilità» anche Ivano Moscamora, direttore di Cia (Confederazione italiana agricoltori) Liguria, ribadendo anche, però, che «noi saremo soltanto fornitori di questo evento, visto che non siamo stati affatto coinvolti nell’organizzazione di questa Euroflora e, quindi, non vogliamo che il nostro nome sia associato a questa edizione della manifestazione. Fino ad oggi – sottolinea ancora – non sappiamo come sara gestita la manifestazione e non abbiamo informazioni sul mercato verde che ha sempre rappresentato una parte di Euroflora. Ci auguriamo che questa settimana arrivino le risposte».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: