Giornata mondiale del donatore, Viale: “Un piccolo gesto che può salvare delle vite”

In Liguria i cittadini donatori abituali sono circa 40 mila

Regione. “In Liguria i cittadini donatori abituali sono circa 40 mila: chi dona il sangue compie un gesto di grande civiltà e generosità. Per questo rivolgo un appello affinché mercoledì prossimo si rechino nei Centri Trasfusionali del nostro territorio che saranno aperti con orari prolungati in modo da consentire a tutti di donare il sangue”. Così la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla sanità Sonia Viale, in vista della Giornata mondiale del Donatore che si celebra il 14 giugno.

“Spero che i cittadini risponderanno numerosi a questa grande opportunità di compiere un piccolo gesto che può salvare delle vite: oltre ad essere un bel segnale da parte della Liguria, il sangue raccolto servirà anche a garantire le scorte indispensabili per affrontare i prossimi mesi estivi, quando solitamente si registra una diminuzione delle donazioni, così da evitare il rischio di carenze di sangue non solo per le normali attività chirurgiche ma anche per eventuali emergenze”.

A testimonianza dell’attenzione di Regione verso le donazioni, la vicepresidente Viale ha ricordato la firma, il 26 maggio scorso, della convenzione tra Regione Liguria, rappresentata da Alisa, e le associazioni e federazioni di donatori di sangue (Avis, Fidas e il Consorzio delle Associazioni Donatori di sangue Genova e Liguria) che garantiscono ogni anno circa 40 mila donazioni, il 50 per cento di quelle complessive”:

Per quanto riguarda l’Asl2 savonese, in occasione della Giornata mondiale dei Donatori di sangue è previsto un open day dalle 7.30 fino alle 15 dei Centri trasfusionali presso l’ospedale San Paolo (via Genova 30) e l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (via XX Aprile 38).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: