Il consigliere regionale Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria) replica al senatore Massimo Caleo (Pd) sulla crisi aziendale della società che gestisce la Tenuta di Marinella a Sarzana.

Il consigliere regionale Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria) replica al senatore Massimo Caleo (Pd) sulla crisi aziendale della società che gestisce la Tenuta di Marinella a Sarzana: “I lavoratori hanno visto fin troppe passerelle e bufale del centrosinistra. La Regione Liguria ora c’è. Il Governo di Roma è assente, come lo è sempre stata la Giunta Burlando”.

Il Senatore Massimo Caleo (Pd) ha dichiarato che ci sono tanti soggetti interessati all’acquisto della società Marinella Spa. L’azienda gestisce l’attività agricola che sorge sulla Tenuta omonima a Sarzana, di proprietà del Monte dei Paschi di Siena, da tempo in crisi. Il Senatore ha attaccato la Regione Liguria ed il Presidente della giunta, Giovanni Toti, chiedendo di mettere subito a disposizione i fondi annunciati a sostegno dell’attività, spiegando che, a suo avviso, la banca senese è l’interlocutore più accreditato per salvare la Marinella dalla bancarotta.

“Dichiarare che il Monte dei Paschi di Siena sia un interlocutore affidabile – commenta il consigliere regionale del Carroccio e presidente della Commissione regionale Attività produttive, Stefania Pucciarelli – quando già da anni ci siamo resi conto del disinteresse della banca toscana alla crisi della Tenuta di Marinella, appare senz’altro fuori luogo. La drammatica situazione di MPS non consente, peraltro, un decisivo ed affidabile intervento a favore dell’azienda sarzanese. Semmai, la banca ci deve dire che cosa intende fare di questa realtà locale. Se il Senatore Caleo ha davvero dei contatti con altri soggetti affidabili che intendono investire in Marinella Spa, lo riferisca subito ai vertici dell’azienda, ai sindacati ed alla Regione in modo tale da avviare un percorso per garantire la continuità occupazionale e lo sviluppo del territorio.

I lavoratori della Tenuta ed i cittadini della zona hanno visto troppe passerelle di politici e troppe poche soluzioni percorribili. Pertanto, l’annunciata visita del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina appare un’altra boutade del centrosinistra, che in realtà è incapace di risolvere i problemi.

I toni trionfalistici del Senatore Caleo ricordano gli annunci beffa della Giunta Burlando, che dava per scontato l’insediamento di un’attività a marchio Eataly nella Tenuta di Marinella. Un progetto dato per scontato in campagna elettorale, mai decollato e rivelatosi una bufala. La Regione Liguria ora c’è e si sta impegnando in modo serio ed onesto. Il Governo di Roma è assente, come lo è sempre stata la Giunta Burlando”.

Lagazzettadellaspezia.it 28-03-17

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: