Informativa urgente del Governo sul grave attentato nei confronti dell’amministratore delegato di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi.

Guido Bonino

Guido Bonino

Signor Presidente, signor Ministro, colleghi, per l’ennesima volta la città di Genova è teatro di fatti estremamente gravi e preoccupanti. Tali fatti ci ripropongono in un attimo gli scenari dei cosiddetti anni di piombo, che videro cadere il procuratore Coco, Guido Rossa, Alessio Floris ed altre numerose persone colpite alle gambe.
Non è nelle nostre competenze indagare su quanto avvenuto, però il Governo, il Parlamento e tutti gli altri organi istituzionali devono dare il massimo sostegno e collaborazione affinché gli organismi preposti possano intervenire per reprimere quanto accaduto. Non vorremmo che la situazione politica ed economica del nostro Paese si proponesse come detonatore per favorire occulte strategie di eversione coadiuvate da un terreno fertile e, tra l’altro, da una componente sociale di persone esaltate che ritengono tali atti risolutivi del malessere socio-economico presenti in più strati della nostra società.

È dovere delle istituzioni democratiche vigilare e far sì che nessuna indulgenza o comprensione si riproponga, memori di un dramma di un recente passato che noi riteniamo debba essere irripetibile. Riteniamo anche che la presenza ufficiale del Ministro in questi giorni possa essere un segno tangibile della presenza delle istituzioni sul territorio.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: