Interpellanza su costruzione della moschea a Genova

Al Signor Sindaco
Comune di Genova
SEDE

INTERPELLANZA

VISTO che da tempo si profila per volontà della Giunta Comunale la costruzione della moschea a Genova ;

RICORDATO  che in un video postato su YouTube a luglio u.s. il Sindaco aveva annunciato che “Genova si confermerà come una città civile e tollerante dove tutti hanno diritto di professare la propria religione …..omissis… il Comune sta discutendo insieme alla comunità islamica l’ipotesi non dilatoria di individuare un sito diverso a Lagaccio per l’edificazione del luogo di culto” e che la decisione sarebbe stata probabilmente rimandata a settembre;

APPURATO

-che a settembre 2012 gli islamici di Genova pare abbiano presentato il progetto di manutenzione straordinaria per trasformare il capannone, acquistato proprio dalla stessa comunità islamica ben 12 anni fa, in sala di preghiera, trasferendo così quella attualmente in affitto di via Sasso;

-che tale progetto risulta abbia contemplato interventi di rifacimento di intonaci e realizzazione di bagni all’interno, con un soppalco, per rendere la struttura praticabile a circa 300 persone per la preghiera del venerdì, in attesa della realizzazione della moschea;

CONSIDERATO che secondo le indicazioni dell’Imam Salah Hussein la loro scelta per la costruzione della moschea sarebbe su tre zone in prossimità del porto, ma va altresì sottolineato che il Presidente dell’Autorità Portuale, a settembre 2012, aveva informato della mancata esistenza in porto di spazi possibili da destinare a tale scopo;

EVIDENZIATO

-che oggi la presenza di ponteggi e operai presso il manufatto di via Coronata, nonché documentati interventi peraltro molto irregolari sul piano operativo, come la rimozione di pannelli di amianto senza alcuna protezione, hanno fatto pensare che la comunità islamica sta comunque procedendo a realizzare la sala di preghiera nelle ex officine Passalacqua;

-che i residenti hanno già sollevato dubbi e preoccupazione in merito :anche perché la presenza di abitazioni ed una scuola non va assolutamente sottovalutato;

SOTTOLINEATO

-che da parte della Giunta non è data alcuna informazione né al Consiglio Comunale né ai residenti del punto in cui si trova l’iter per la costruzione della moschea né degli interventi ora in corso in via Coronata;

– che va peraltro verificato quanto segnalato dai residenti circa gli  interventi effettuati non a norma;

SI INTERPELLA LA S.V.

Per sapere

– se esiste un iter progettuale o addirittura procedurale , approvato dalla Giunta, per la costruzione della moschea, tenendo presente una dichiarazione dello stesso Imam Hussein che nell’estate scorsa si era così espresso :”Il Primo Cittadino si sta comportando in maniera corretta e sta facendo le cose che aveva detto prima in campagna elettorale e subito dopo la sua elezione di Sindaco”;

-se non si ritenga indispensabile impegnare gli uffici preposti per verificare se i lavori in via Coronata presentano effettivamente situazioni di irregolarità che peraltro rischiano di arrecare danni e/o disagi alle abitazioni circostanti ed alla scuola media presenti in zona, vista la presenza di pannelli di amianto sull’edificio in questione.

Il Consigliere Comunale

Edoardo Rixi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: