Intervento del Consigliere Municipale I Centro Est Costa Mario Alessandro – effettuato in data 18-06-12

Vergognoso riscontrare come le previsioni di entrata relative alle sanzioni stradali ammontino a 82 milioni di euro a fronte dei 30 milioni che negli ultimi anni erano a bilancio ( significa volontà ad aumentare sanzioni e a perseguitare ulteriormente i cittadini!) – La previsione di entrate derivanti da alienazioni di beni immobili è di difficile se non impossibile realizzazione ( 200 milioni di euro per immobili che nella gran parte sono già stati posti sul mercato negli anni precedenti senza che nessuno ne manifestasse interesse Nira, San Raffaele ecc). – Non è stata ancora una volta effettuata alcuna revisione della spesa storica e non vi è alcun sforzo di diminuire gli sprechi, il bilancio sostanzialmente è uguale a quello dello scorso anno con una serie di tasse in più già introdotte dai primi mesi del 2012 quali aumento aliquota irpef, aumenti tia, aumento cosap, introduzione tassa si soggiorno turistico! – Completamente da condannare inoltre la scelta attuata sull’imu! Invece di lanciare un segnale forte di protesta nei confronti del Governo Monti di chiedere che i soldi rimangano sul territorio nella disponibilità del comune e di applicare al minimo le aliquote, Genova ha scelto di fissare al 5 anziché al 4 l’imu sulla prima casa e al 10,6 anziché al 7,6 quella sugli altri immobili non prima abitazione avvallando una tassa ingiusta e iniqua – Non viene data la giusta attenzione anche da un punto di vista della tenuta sociale alle pratiche sul recupero dell’evasione. Chi non paga le tasse deve essere perseguito e deve versare ma attenzione a lasciare la gestione della riscossione a equitalia, abbiamo visto purtroppo che cosa è successo e sta succedendo nel nostro paese per l’incapacità di gestire il recupero crediti in maniera calibrata e più personalizzata possibile. Il comune con 7500 dipendenti dovrebbe valutare di riappropriarsi di questa funzione e non delegare a terzi con minor costi e con la garanzia di un trattamento più vicino alle reali esigenze dei cittadini – Il piano triennale dei lavori pubblici 2012/2014 inoltre rappresenta voci di spesa ed interventi che non riteniamo prioritari rispetto alle esigenze reali del ns municipio es……………….-Infine non si può affrontare la discussione di un bilancio di previsione, il primo di un ciclo amministrativo, senza aver prima esaminato e discusso le linee programmatiche della nuova amministrazione che saranno presentate solo a partire da settembre! – Riteniamo interessante quanto detto dal sindaco in relazione agli immobili presi in affitto dal Comune per usufruire altri spazi e cercare invece di portare gli uffici nei siti di proprietà del Comune stesso . Se l’intenzione è quella di diminuirne le spese diamo atto alle buone intenzioni ma seguiremo la vicenda, nel caso non faremo mancare la nostra collaborazione.Una riflessione però va fatta.I cittadini contribuenti si chiedono: Dove erano i vari amministratori che si sono succeduti in questi lunghi anni? Dal compianto Cerofolini ai vari, Pericu, Sansa, e per ultimo la Vincenzi .Forse erano distratti. Costa Mario Alessandro : consigliere municipale della Lega Nord Liguria.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: