La giornata del midollo osseo – Torna la giornata della donazione del midollo osseo

Giornale del Piemonte e della Liguria di martedì 18 settembre 2018

Sabato «Le iniziative di Match it now» Torna la giornata della donazione del midollo osseo ¦ Si rinnova il tradizionale appuntamento a favore della donazione delle cellule staminali emopoietiche. A Genova sabato 22 settembre in Piazza Matteotti dalle 17 alle 22 i volontari Admo e gli operatori dell’Ibmdr (Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo, con sede presso l’ospedale Galliera) saranno a disposizione dei cittadini con emoteche mobili, presso le quali si potrà effettuare un semplice prelievo di sangue o salivare per essere inseriti nel Registro dei donatori di midollo osseo/Ibmdr. Il capoluogo ligure ha risposto positivamente all’appello degli organizzatori dell’evento nazionale «Match it now» per illuminare un monumento o un edificio rappresentativo della città: da oggi a sabato 22 settembre si colorerà di arancione la facciata di Palazzo Ducale e sabato 22 la fontana di Piazza De Ferrari. «Genova è rimasta profondamente colpita dalla tragedia del ponte Morandi – ha affermato la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale – ma, pur nella profonda sofferenza, la città sta dimostrando una grande voglia di ripartire. Questa iniziativa è un segnale della vita che continua ed è unita da un filo rosso alla Partita del Cuore del 30 maggio scorso allo stadio Ferraris, dedicata a Fabrizio Frizzi, donatore di midollo osseo e recentemente scomparso. A lui abbiamo voluto intitolare il premio che verrà consegnato ogni anno al donatore più giovane iscritto al Registro Italiano dei Donatori di midollo osseo, che siamo profondamente orgogliosi abbia sede a Genova». La direttrice del Registro Ibmdr, Nicoletta Sacchi, ha sottolineato che «per celebrare e ringraziare i donatori di midollo osseo di tutto il mondo, è nato il World Marrow Donor Day. L’associazione dei registri donatori mondiali (WMDA) ha istituito questa giornata seguendo l’esempio dell’Italia, che anche questa volta si è dimostrata all’avanguardia istituendo questo evento con la prima finalità di iscrivere tanti nuovi donatori e con l’obiettivo secondario di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di avere donatori di cellule staminali». Le cellule staminali contenute nel midollo osseo possono curare i pazienti affetti da leucemie, linfomi, mielomi, disordini congeniti all’età pediatrica e, in casi particolari, malattie autoimmuni e tumori solidi. Quando non è possibile individuare un donatore compatibile all’interno della famiglia del paziente, i medici interrogano il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR), un database che raccoglie tutti i donatori volontari di cellule staminali emopoietiche. la compatibilità tra donatore volontario e ricevente è molto rara, nell’ordine di 1 su 100mila. E possibile rivolgersi per qualsiasi informazione sulla donazione di midollo osseo a uno dei 74 Centri Donatori presenti sul nostro territorio (l’elenco dei Centri è disponibile sul sito www.ibmdr.galliera.it oppure alle associazioni di settore Admo e Adoces). L’evento nazionale è promosso dal Centro Nazionale Trapianti, dal Centro Nazionale Sangue, dal Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (Ibmdr), dalla Federazione Admo e dalla Federazione Adoces.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: