L’Authority: « Il molo crociere si farà presto»

Secolo XIX La Spezia di sabato 8 aprile 2017
di A. Lu.

CONVEGNO SUL PORTO ORGANIZZATO DALLA LEGA NORD IN REGIONE L’Authority: oll molo crociere si farà presto» Gli operatori chiedono che tutto il molo Garibaldi venga adibito alla movimentazione delle merc IL CONFRONTO COMPLETARE le infrastrutture, ossia strade ferrate, moli e banchine, e snellire i passaggi burocratici. Sono questi i primi passaggi obbligati per rilanciare il traffico delle merci nel porto spezzino e per contrastare la concorrenza dei grandi scali commerciali del Nord Europa. Di “Spezia e il suo porto” si è parlato iri pomeriggio al NH Hotel nel corso di un convegno organizzato dal gruppo della Lega Nord in consiglio regionale che ha generato una polemica tra Stefania Pucciarelli, consigliera regionale della Lega Nord, e Raffaella Paita, capogruppo del Pd in consiglio regionale..

Quest’ultima si è domandata da chi fosse stato organ izzato l’incontro, se dalla Regione Liguria, «come il simbolo in alto a sinistra del manifesto lascerebbe intendere, oppure dalla Lega Nord, che figura soltanto come sigla in alto al centro». «Invito Raffaella Paita ad applicarsi con maggiore impegno nel lavoro di consigliere regionale e di capogruppo. È chiaro infatti che non sa come funzionano l’assemblea legislativa della Liguria e i gruppi consiliari. Se lo sapesse, non porrebbe simili domande. Ad ogni modo sono ben felice di spiegarle ciò che il suo ruolo le imporrebbe di conoscere: ogni gruppo consiliare ha la possibilità di organizzare annualmente alcuni eventi istituzionali sul territorio regionale. Essi devono essere rendicontati minuziosamente, rispettare le linee guida regionali in materia, e soprattutto non avere alcuna connotazione politica. La locandina citata dal consigliere Paita è assolutamente in linea con tali criteri. C’è il simbolo del Consiglio Regionale ed il nome del Gruppo Consiliare che ha organizzato l’evento». Tornando al convegno oltre all’assessore regionali ai porti e logistica, Edoardo Rixi (Lega Nord) , dopo l’intervento di rappresentanti di spedizionieri, agenti marittimi e doganalisti, si è tenuta una tavola rotonda con protagonisti il sindaco, Massimo Federici, e la presidente dell’Autorità di sistema portuale, Carla Roncallo. Mentre Federici ha manifestato perplessità e pessimismo sui tempi di realizzazione del molo crociere, la Roncallo ha assicurato che tutto si svolgerà secondo i programmi con le gare d’appalto già affidate. Ma, mentre Alessandro Laghezza, presidente dell’Associazione spedizionieri, chiede che tutto il molto Garibaldi venga restituito alla movimentazione delle merci, la presidente dell’Authority ha ribadito l’intenzione di lasciare alla crociere la parte di ponente. A margine del convegno, da segnalare la posizione critica di Italia nostra, Vas e Comitati del levante secondo cui il nuovo corso dell’Authority «sembra procedere nel solco di una programmazione vecchia almeno di vent’anni che appare come un rischio concreto di compromettere la vita stessa del principale bene ambientale di cui disponiamo e che dovremmo conservare: il golfo». A.LU.

La destinazione dl molo Garibaldi al centro della discussione ***

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: