«L’ospedale di Lavagna sarà presto potenziato» – «Lavagna potenzia il pronto soccorso. Le day surgery spostate a Rapallo»

Secolo XIX Levante di sabato 30 giugno 2018

di Rosellini Simone

LA PROMESSA DELLA ASL 4 «L’ospedale di Lavagna sarà presto potenziato» «L’ospedale di Lavagna sarà potenziato al più presto, a partire dal pronto soccorso». Lo hanno promesso il direttore generale dellaAsl 4 chiavarese Bruna Rebagliati e l’assessore regionale alla Sanità So ASSEMBLEA A CHIAVARI nia Viale dopo le proteste sull’emergenza. Secondo i programmi l’attività di daysurgeryverrà trasferita a Rapallo, mentre a Sestri è previsto un percorso oncologico completo.

ROSELLINI / PAGINA 21 «Lavagna potenzia lipronto soccorso Le day surgery spostate a Rapallo» Sanità nel Tigullio: l’assessore Viale illustra le linee guida A Sestri Levante nascerà un percorso oncologico completo Simone Rosellini /CHIAVARI Nuovo piano socio-sanitario della Regione per il Tigullio: è stato illustrato, nei dettagli, dall’assessore alla Salute della Regione Liguria, Sonia Viale, e soprattutto dalla direttrice generale della As14, Bruna Rebagliati, l’altra sera, in un incontro all’auditorium San Francesco promosso dal consigliere regionale della Lega Vittorio Mazza. «Centrale sarà il ruolo di Lavagna — ha spiegato Rebagliati — sede di Dipartimento di Emergenza e quindi da dotare di tutte le strutture per la cura delle alte complessità, come l’Emodinamica o la Radiologia 24 ore». Si parte dall’ampliamento del pronto soccorso, operazione (ecco la tempistica già fornita come certa) indicata come imminente: «A brevissimo inizieremo il trasferimento della Psichiatria nella nuova palazzina. Subito si partirà con i lavori di ampliamento del pronto soccorso, per riorganizzare il triage e creare, oltre alla medicina di urgenza, una Medicina per acuti, che prenderà in cura i pazienti usciti dal pronto soccorso. Quando sarà superata la situazione di gravità, i pazienti verranno smistati nelle medicine degli altri due ospedali, Rapallo e Sestri Levante». A questi due nosocomi viene infatti assegnato un ruolo complementare, per gestire la medio — bassa gravità. A Rapallo, il piano prevede il mantenimento di Ortopedia e Oculistica e il trasferimento delle altre day surgery, «perché — ha detto Rebagliati — qui abbiamo un blocco operatorio nuovo, bellissimo, che dovrà lavorare 12 ore al giorno e non 6, mentre quello di Sestri Levante ha bisogno di essere rifatto e lo sarà in modo che possa essere parte di tutto il percorso oncologico che a Sestri troverà spazio, comprendendo anche la Senologia, la terapia del dolore e la Dermatologia. Concentreremo a Sestri tutta la neuro-riabilitazione, più una unità di degenza a bassa complessità affidata agli infermieri e ai medici di medicina generale, che potranno svolgere all’interno dell’ospedale l’attività di studio». Il modello, indicatodaViale, è quello di un reparto a 12 posti letto già gestito da personale infermieristico al Galliera, e l’assistenza peri non acuti «nell’ambito del progetto “aree interne”, sarà implementata anche con l’infermiere di vallata nelle valli Sturla e Aveto, per i quali è già stato individuato il *** personale». Ci vorrà un anno per i lavori al pronto soccorso, poi dovrebbe (e questo è punto fondamentale) procedere tutto il resto. Sul palco i colleghi di maggioranza di Mazza: Claudio Muzio, Alessandro Puggioni, Giancarlo De Paoli e Paolo Ardenti, con Gabriele Pisani (5 Stelle) e Giovanni Boitano (Liguri con Paita) in platea. Sia l’assessore chiavarese Giuseppe Corticelli sia Giorgio Roncisvalle per il Comitato Assistenza Malati Tigullio hanno rilanciato il tema delle “case della salute”, soprattutto per l’ospedaletto di Cicagna: «L’impegno — ha risposto Viale — è mantenerlo, vista che parliamo di una valle molto importante del nostro territorio». Il nodo fondamentale che rimane da sciogliere adesso ,per l’intero piano, è quello dei tempi di attuazione. Qualcuno lo ha vociferato in platea, che un cronoprogramma equivarrebbe a una maggior certezza di realizzazione, mentre Giancarlo Mordini, presidente del Cam, che, a parte lamentare alcuni reparti giudicati lasciati a se stessi, sottolinea: «Il piano ci piace, dice quello che noi avevamo proposto già nel 2015. Solo che tra un anno si entra in clima elettorale. Va attuato prima». — Ospedaletto di Cicagna «Il nostro impegno mantenerlo. \ isto il ruolo per la vallata» II pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna: imminente l’avvio dei lavori di ampliamento LE NOVITA I passaggi salienti del piano socio sanitario per gli ospedali della Asl 4 – se Lavagna r. ? Potenziamento dei servizi esistenti per coprire tutte le cure ad alta complessità. A breve, ampliamento del pronto soccorso con la creazione dl un reparto Medicina per acuti Rapallo ee aj Mantiene il primo intervento, Oculistica e Ortopedia assumendo tutto II comparto Day surgery, per operazioni senza o con una sola notte dl degenza. Resta ospedale dl distretto con servizi ambulatorlall e uffici Sestri Levante Rimane il comparto oncologico, Screening, Senologla, Terapia del dolore, Dermatologia, Neuro riabilitazione con afflancamento dl un reparto dl degenza a bassa complessità affidato a infermieri e medici dl medicina generale (potranno portare in ospedale l’attività di studio). Resta ospedale dl distretto con servizi ambulatorlall e uffici Chiavavi ,, ? -.m :s Mantiene l’Hospice ***

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: