Nuova “227”, il bando di gara entro dicembre. Via la passerella – Bando di gara entro la fine di dicembre. Tamburo battente per la nuova “227”

Secolo XIX Levante di mercoledì 12 dicembre 2018

di Pedemonte Silvia

  1. MARGHERITA-PORTOFINO Nuova “227”, il bando di gara entro dicembre Via la passerella Il bando di gara per i lavori della nuova strada tra “Santa” e Portofino ci sarà entro fine dicembre.

PEDEMONTE / PAGINA 15 1. L’ingresso della passerella. 2. Controlli lungo il percorso. 3. La strada scomparsa SANTA MARGHERITA Bando di gara entro la fine di dicembre Tamburo battente per la nuova “227” Progressi quotidiani negli interventi di riempimento. La futura passerella pedonale in progetto non sarà “a sbalzo” Silvia Pedemonte SANTA MARGHERITA LIGURE Il bando di gara a evidenza pubblica «entro la fine di dicembre». La procedura «snella, rispettando le norme» per arrivare all’affidamento dei lavori «entro metà gennaio». Rifacimento del tratto crollato sulla 227 fra Santa Margherita e Portofino, nella zona da dopo la Cervara e fino a Castello Bonomi Bolchini, si va svelti per arrivare all’obiettivo. Obiettivo che, come conferma Franco Senarega, consigliere incaricato alla viabilità di Città Metropolitana, resta questo: «Arrivare alla riapertura della strada, rifatta, entro Pasqua 2019. L’abbiamo detto all’indomani di quanto accaduto e continuiamo a mantenere questa data, come traguardo da rispettare». Oggiverrà tolto il semaforo che, dopo l’hotel Regina Elena, modificava la viabilità con senso unico alternato.

*** «E’ stato portato avanti il lavoro necessario di messa in sicurezza in questa prima parte di strada, ma anche in una delle due zone lato Paraggi al di là della strada mancante — spiega Senarega — ora si sta procedendo con il secondo riempimento, sempre lato Paraggi. Siamo a buon punto. C’è stata un’interruzione solo sabato scorso: per i riempimenti si lavora tanto dal mare e le condizioni, sabato scorso, non erano idonee per il pontone». Fra le novità, nella ricostruzione della 227: non ci sarà più la divisione fra strada e passarella a sbalzo. «La parte pedonale sarà “inglobata”, diciamo così, nell’infrastruttura. Questo per un motivo, soprattutto: per evitare di avere, nella divisione fra strada e passerella a sbalzo, un punto di leva. L’opera, così, con un lavoro fatto globalmente, sarà più robusta». Sui 3 milioni di euro, l’importo previsto per il rifacimento della strada. Si cercherà, il più possibile, di lavorare da terra e non dal mare proprio per evitare — hi caso di condizioni meteomarine negative — l’allungamento dei tempi. Un cantiere, quello della strada, che procederà parallelamente alla passerella pedonale finita in tempo record dalla trevigiana Euroedile srl, per Città Metropolitana, che è stata aperta, nel fine settimana dell’Immacolata e che al momento è utilizzabile dai residenti. Con deroghe, comunque: anche in questo fine settimana, infatti, ci saranno orari di transito mag LA TEMPISTICA LITER per il rifacimento della strada provinciale 227 fra Santa Margherita e Portofino, dalla Cervara a Castello Bonomi Bolchini prevede:

? Entro fine dicembre il bando di gara a evidenza pubblica ? Entro metà gennaio 2019 l’affidamento alla ditta che dovrà realizzare la strada ? Entro Pasqua 2019 l’apertura della strada che comprenderà anche la parte pedonale (non verrà ripristinata la pedonale a sbalzo) P. 3.000.000 euro %WO %no il costo stimato dell’opera giori e più flessibilità per i residenti di Santa Margherita (e, se verrà applicato il modello dello scorso week end, anche nei confronti dei turisti). A oggi, sul fronte ricostruzione della strada, sono stati portati via tutti i detriti, il materiale ferroso e quando si è frantumato, qui, distrutto da una mareggiata mai vista prima, così. «Abbiamo un prudente ottimismo — afferma Senarega – i tecnici di Città Metropolitana stanno lavorando a una soluzione che possa consentire un cantiere da portare avanti il più possibile da terra. L’obiettivo di finire la strada entro Pasqua è ambizioso ma, come ho detto da subito, è un goal troppo importante nella partita del rilancio del territorio».