Pasqua, 25 aprile e primo maggio – Ponti festivi, la Regione Liguria predispone un piano per potenziare i pronto soccorso Genova

Genova – Dopo i casi di sovraffollamento negli ospedali nelle scorse festività natalizie e di Capodanno, per i prossimi “ponti” (Pasqua- 25 aprile e primo maggio) la Regione Liguria ha predisposto un piano per far fronte alle possibili situazioni di maggior afflusso nei pronto soccorso.

La presenza di personale della guardia medica presso il pronto soccorso dell’ospedale San Martino e del Villa Scassi a Genova, il mantenimento e potenziamento di attività ambulatoriali correlate al pronto soccorso per decongestionare eventuali richieste aggiuntive e la riattivazione delle misure per la gestione delle attività di ricovero in caso di iper afflusso di pazienti così da decongestionare i reparti deputati al ricovero di chi arriva in pronto soccorso. Queste le misure decise dal Gore (Gruppo operativo ristretto emergenze) e dal Gruppo di emergenza urgenza regionale nel corso della riunione convocata dalla vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale e dal direttore di Alisa Walter Locatelli per garantire un’efficace risposta alle possibili situazioni di maggior afflusso nei pronto soccorso durante i prossimi fine settimana e lunedì festivi legati ai ponti di Pasqua (16 aprile), del 25 aprile e del primo maggio.

«L’insieme delle misure sinergiche che abbiamo predisposto – spiega la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – potrà garantireuna migliore risposta alle necessità dei cittadini e dei tanti turisti che saranno presenti nella nostra regione in questi periodi di festa».

«Al potenziamento degli organici per gestire gli afflussi nei Pronto soccorso – aggiunge la vicepresidente Viale – si aggiunge la preziosa collaborazione dei medici di medicina generale con i quali abbiamo sottoscritto un accordo integrativo per proseguire il progetto sperimentale di apertura degli studi medici di assistenza primaria il sabato mattina così da fornire ai cittadini un servizio utile e, allo stesso tempo, evitare il sovraffollamento dei Pronto soccorso cittadini». È prevista, in particolare, la presenza di medici di medicina generale il sabato mattina (dalle 9.30 alle 12.30) presso le sedi individuate dalla Asl 1 imperiese, dalla Asl 3 genovese e dalla Asl 4 chiavarese.

Ilsecoloxixonline.it 5-04-17

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: