“Pesca accidentale” e multe da 150mila euro, Pucciarelli: “Sanzioni sproporzionate”

Liguria – “L’anno scorso, il Governo italiano ha recepito un nuovo ordinamento sanzionatorio per il settore ittico, che prevede ammende fino a 150mila euro per i pescatori professionisti che catturano involontariamente pesci sottomisura. Non c’è alcuna proporzione tra una sanzione amministrativa salatissima e la cattura accidentale di un pesce le cui dimensioni non corrispondono a criteri europei, stabiliti da chi probabilmente non sa neppure come è fatto un peschereccio”: lo ha spiegato il consigliere della Lega Nord Stefania Pucciarelli.

“Inoltre, un’ammenda che può arrivare fino a 150mila euro mette in crisi e pregiudica la continuazione dell’attività di molti imprenditori, lasciando anche i collaboratori senza lavoro e quindi intere famiglie in difficoltà. Mi chiedo come il Governo nazionale abbia potuto accettare servilmente un ordinamento sanzionatorio così sproporzionato, che non si può affatto condividere. Pertanto, ieri abbiamo approvato in Consiglio regionale un ordine del giorno a difesa del comparto e abbiamo chiesto al Governo Gentiloni di rivedere le sanzioni amministrative in materia di ‘pesca accidentale’.Mi auguro che ciò possa realizzarsi al più presto. In caso contrario, valuteremo la possibilità di compiere altre iniziative a tutela dei nostri concittadini”.

Mercoledì 28 giugno 2017 GENOVAPOST.IT
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: