Piana (Lega) sposta le pale eoliche ad almeno 200 metri dalle case

Liguria – Approvati in consiglio regionale quattro emendamenti del capogruppo della Lega, Alessandro Piana, alla Legge di stabilità per l’anno 2018.

“Il primo emendamento – spiega Piana – sancisce l’effettiva applicabilità alla disposizione in vigore dal 30 giugno scorso, che prevede, per gli impianti eolici, una distanza minima dalle unità abitative (200 metri). Il secondo modifica il termine per l’allestimento e lo sgombero delle cosiddette “tagliate” nei boschi dagli attuali 30 ai 60 giorni. In questo modo andiamo incontro, dando ben 30 giorni di tempo in più, alle esigenze di chi svolge un lavoro faticoso e di vitale importanza sul nostro territorio. Inoltre, si uniforma l’applicazione della normativa di settore e, nel caso dei muretti a secco, ne viene consentito il ripristino anche se le fasce non sono effettivamente coltivate. Stupisce il voto contrario del M5S e del Pd che evidentemente non tengono in considerazione le problematiche di un settore così delicato e importante per il territorio della Liguria.Il terzo modifica l’articolo della Legge regionale sulle norme per la protezione della fauna omeoterma e per il prelievo venatorio, per consentire un maggiore coinvolgimento delle associazioni del comparto in ambito di vigilanza venatoria (che prima non era previsto). Il quarto modifica il comma di un articolo della Legge regionale che disciplina la pesca nelle acque interne e tutela la fauna ittica, inserendo, anche in questo caso, il coinvolgimento delle associazioni del mondo ittico in ambito di vigilanza volontaria”.

Genovapost.it 21-12-17

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: