Pucciarelli esulta: “Case popolari solo a chi è in Italia da almeno dieci anni”

Liguria – “La modifica alla legge n. 10/2004 sull’assegnazione e gestione degli alloggi di Edilizia residenziali pubblica presentata oggi nasce da una proposta che, come Lega Nord Liguria, avevamo presentato l’anno scorso nella Commissione regionale Territorio e Ambiente alla presenza dell’assessore Marco Scajola. Il buon risultato che abbiamo raggiunto è un testo rinnovato per tutelare finalmente i diritti dei liguri e fissare regole più giuste per tutti”. Lo dichiara il consigliere regionale del Carroccio Stefania Pucciarelli. “D’ora in avanti – prosegue -, infatti, i principi di assegnazione saranno diversi perché, innanzitutto, occorrerà avere almeno dieci anni di residenza consecutiva sul territorio nazionale. Inoltre, le persone condannate in via definitiva per delitti non colposi, con pena superiore ai 5 anni, non potranno più partecipare ai bandi. Un’altra importante novità riguarda le assegnazioni ai genitori separati, proprietari di un alloggio destinato all’ex coniuge e ai figli, che prima erano esclusi ed ora potranno accedere alle assegnazioni”.

Cittàdellaspezia.it Mercoledì 12 aprile 2017

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: