Rapallo: case-vacanza, la proposta Puggioni diventa legge

Un codice identificativo  ad ogni struttura turistica: alberghi Band & breakfast e soprattutto case-vacanza, ossia gli appartamenti affittati anche per il solo fine settimana. La proposta, partita dal consigliere regionale Alessanfro Puggioni, che ben conosce la realtà perché nella sua Rapallo sono state scoperte ben 540 case-vacanza, aveva presentato in Regione un’interrogazione sul fenomeno. Ora l’assessore regionale Gianni Berrino, partecipando ad una riunione dell’Unione albergatori di Savona (che ha sviluppato una proposta con la consulenza di Lorenzo Cuocolo), ha annunciato che il Consiglio regionale ligure approfondirà la proposta di legge e la farà sua.

Il codice identificativo indicato da Puggioni, diventerà il perno per controllare la tracciabilità di chi offre ospitalità, verificare l’evasione fiscale (e la denuncia dei clienti all’autorità di pubblica sicurezza).

Spiega Puggioni: “Il presidente di Ugal Levante  Aldo Werdin e l’assessore al turismo Elisabetta Lai avevano chiesto misure per poter fare emergere il fenomeno dell’abusivismo. Il codice identificativo offre questa possibilità e sono soddisfatto che l’assessore regionale Gianni Berrino l’abbia raccolta come ha confermato ieri”.

Alessandro Puggioni

 

Il fenomeno delle case-vacanza è sempre esistito, specie per quanto riguardava il turismo invernale con famiglie che vengono a svernare in Rivera; è diventato più importante da quando il mercato immobiliare è calato di valore ed i proprietari di seconde case, non riuscendo a vendere ad un prezzo equo, per far fronte alle spese derivanti da questi appartamenti, hanno deciso di affidarli agli agenti immobiliari ed agenzie per farli fruttare.

Piano piano grazie indagini della polizia locale come avvenuto a Rapallo o della Guardia di Finanza come avvenuto nei giorni scorsi a Riva Trigoso, il sommerso emerge e molti si sono regolarizzati. In provincia di Savona le case-vacanza sono 27.525. E anche nel Savonese il presidente degli albergatori  Angelo Berlagieri lamenta il fatto che i turisti di queste strutture (spesso preferite agli alberghi per motivi economici), non vengono conteggiati nelle statistiche turistiche che pertanto risultato in calo. Stessa situazione del Tigullio.

 

 

 

 

Rapallo: case-vacanza, la proposta Puggioni diventa legge

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: