Regione, varato il piano vaccini. Viale: “Liguria lungimirante e all’avanguardia”

Novità di quest’anno, rispetto al Piano nazionale, è la fornitura gratuita dal 1° gennaio 2018 del Rotavirus per i neonati al secondo mese di vita

Liguria. La Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, ha approvato il Piano regionale di prevenzione vaccinale aggiornato per il 2017 e ha recepito il Piano nazionale 2017-2019. Con la delibera Regione incarica Alisa di predisporre una dettagliata circolare per quanto attiene agli aspetti operativi e attuativi del Piano.

Il documento individua 16 tipi di vaccino e precisa il mese, l’anno e l’età in cui va somministrato. “Il nuovo piano nazionale – afferma la vicepresidente Viale – rispecchia le novità che Regione Liguria ha già introdotto due anni fa, in particolare sull’Herpes Zoster, il meningococco B e l’Hpv per i maschi nati dal 2007. In questa materia, la Liguria si è dimostrata in questi anni una regione all’avanguardia e lungimirante.

L’unica vera novità di quest’anno, rispetto al Piano nazionale, è la fornitura gratuita dal 1° gennaio 2018 del Rotavirus per i neonati al secondo mese di vita (prima era prevista una partecipazione alla spesa di circa 50 euro, ndr), secondo l’accordo nazionale. È chiaro – conclude l’assessore Viale – che come programmazione regionale siamo sempre attenti ai cambiamenti, in modo da poter garantire un’offerta vaccinale uniforme su tutto il territorio regionale, migliorando e potenziando i servizi vaccinali delle Asl”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: