Rixi: ospedale psichiatrico di Cogoleto dopo un’altro anno resta un cantiere. La Regione latita

Nuovo intervento di Edoardo Rixi, Capogruppo della Lega Nord in Regione Liguria, a proposito dell’ospedale psichiatrico di Cogoleto in località Prato Zunino. Secondo l’esponente del Carroccio “Sono ormai quattro anni che i malati in questione vivono dentro dei container. Questo crea problemi di sorveglianza e di sicurezza, il tutto dopo molte spese, due scadenze temporali sforate ed una penale pagata dalla Regione. Ora siamo all’alba della terza scadenza, in quanto i lavori dovrebbero finire entro questo mese ma sono ancora in alto mare. Di questo passo la Regione dovrà pagare una nuova penale, con il risultato che a rimetterci saranno come al solito i cittadini liguri con i continui salassi alle casse pubbliche. In queste condizioni” conclude Rixi “non ci si può più fidare della gestione del cantiere, che va avanti troppo a rilento. Chiedo che la Giunta regionale intervenga per risolvere una situazione scandalosa che va avanti ormai da troppo tempo.” Interviene anche Biamonti Francesco, consigliere comunale della Lega Nord a Cogoleto, secondo cui “I cittadini curati nella struttura in questione rappresentano una categoria debole che andrebbe tutelata con maggior riguardo e rispetto. È scandaloso che le autorità li a trascurino in questo modo lasciandoli vivere da quattro anni dentro a dei container.” Edoardo Rixi Capogruppo in Regione Lega Nord Liguria

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: