Sabato mattina almeno uno studio medico aperto per ogni distretto fino a metà febbraio

Misura delle Asl e della Regione in accordo con le organizzazioni sindacali di categoria dovuta al picco influenzale

Genova. Nei prossimi quattro sabati – 26 gennaio, 2 febbraio, 9 febbraio e 16 febbraio – a Genova sarà aperto al mattino, con orario dalle 8 alle 12, uno studio medico di medicina generale in ciascun distretto della Asl3. Prosegue così l’accordo siglato tra Alisa e le organizzazioni sindacati dei medici di medicina generale, dopo l’apertura degli studi dei medici di famiglia anche durante le ultime festività. In Valpolcevera rimane operativo l’ambulatorio medico per i codici a bassa complessità aperto presso la Croce Rosa di Rivarolo durante tutti i fine settimana dalle 8 alle 20 e il lunedì mattina dalle 8 alle 12.

Il “Piano freddo” ha individuato su tutto il territorio regionale 3.551 persone over 75enni (l’1,3% dei 244.801 anziani liguri con più di 75 anni) che presentano un rischio “molto elevato” di complicanze legate agli eccessi di freddo e all’influenza. I cittadini over 75 con un livello di rischio “elevato” sono 8.993 in tutta la Liguria (il 3,3% del totale) mentre quelli con rischio “moderato” risultano 20.984 (pari al 7,8% della popolazione target).

Questi i riferimenti degli studi medici che saranno aperti il sabato mattina nelle date indicate (come da locandina allegata):

Distretto 8 – Studio Medico Pegli, via Martiri della Libertà n.4
Distretto 9 – Studio Medico Caveri, via A. Caveri n.1/3
Distretto 10 – Centro Medico Manesseno, via Poirè n.13 (Manesseno)
Distretto 11 – Studio Medico Cecchi, via Cecchi n.19/10
Distretto 12 – Studio Medico Destefanis, corso A. De Stefanis n.15/4 (aperto il 2/2 e 16/2)
Studio Medico Monticelli, corso De Stefanis n.2/4 (aperto il 26/1 e 9/2)
Distretto 13 – Studio Bogliasco, via Mazzini 36 piano terra, Bogliasco (aperto il 26/1 e 9/2)
Studio Recco, piazza Matteotti 9, Recco (aperto il 2/2 e 16/2)

“Grazie alla collaborazione avviata da Alisa con la medicina del territorio – afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale – abbiamo concordato la necessità di supportare il sistema sanitario attraverso le aperture del sabato mattina anche nel prossimo periodo, in cui è atteso il picco influenzale”.

 

Sabato mattina almeno uno studio medico aperto per ogni distretto fino a metà febbraio

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: