Senarega (Lega): «Non appoggiamo chi apre a Sprar e migranti»

Secolo XIX Levante di sabato 1 luglio 2017

POLEMICA A RECCO Senarega (Lega): «Non appoggiamo chi apre a Sprar e migranti» RECCO. Puntuali e attese, sono arrivate le reazioni di quella parte della maggioranza recchese che si richiama alle posizioni più dure rispetto alla politica sui migranti e in particolare alla creazione degli Sprar. Dopo che il sindaco recchese, Dario Capurro, in consiglio comunale ha confermato l’intesa con la prefettura per fare svolgere lavori socialmente utili ai migranti del centro di accoglienza reccehse e dopo che ha lasciato aperta la possibilità di aderire allo Sprar Golfo Paradiso il prossimo settembre, i contrasti interni al centro destra recchese sulla questione migranti sono esplosi. «La Lega, infine, in merito al programma Sprar non potrà sostenere coalizioni politiche che decidano di aderire a un sistema ormai imploso e da cui è assolutamente necessario uscire» – taglia corto Franco Senarega, capogruppo leghista (e consigliere regionale), spiegando la sua scelta di uscire dall’aula durante la discussione con la necessità di «alzarmi presto al mattino», aggiungendo che sulla pubblica utilità «la Lega è contraria: riteniamo infatti che se ci sono risorse debbano essere destinate ai nostri disoccupati e cassaintegrati per svolgere attività sui territori». Carlo Gandolfo, assessore in quota a Fratelli d’Italia, ha firmato un comunicato insieme al consigliere regionale Matteo Rosso: «In merito alla questione dell’immigrazione sul territorio del Comune di Recco, ribadiamo il nostro sostegno affinché mantenga la propria ferma posizione di contrarietà al sistema Sprar. Come più volte abbiamo ribadito, siamo contrari all’adesione a questo sistema di accoglienza fasulla. Invitiamo il sindaco di Recco a non cedere alle pressioni su eventuali aperture all’accoglienza. Auspichiamo che le scelte di un neo sindaco come Di Capua a Chiavari non trovino seguito sul territorio, ma che prevalga il buon senso e l’interesse per i propri concittadini». E. M.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: