Su proposta dell’Assessore Mai, Entroterra e tempo libero, cresce la rete escursionistica della Liguria

Entroterra e tempo libero, cresce la rete escursionistica della Liguria
Quattrocentosettantadue i percorsi escursionistici in Liguria per oltre 3 mila chilometri, a cui si aggiungeranno ulteriori 181 chilometri di 47 nuovi percorsi. È la fotografia della Rete di fruizione escursionistica della Liguria-Rel di cui oggi è stata approvata dalla giunta regionale la “Carta inventario regionale dei percorsi escursionistici”, su proposta dell’assessore allo Sviluppo dell’Entroterra e Tempo Libero Stefano Mai.
“La Rete – spiega l’assessore regionale Mai – consiste nella mappatura dei percorsi escursionistici del nostro entroterra e non solo, gestisti da Comuni, Associazioni, Enti parco, Club alpini e Province. L’obiettivo è avere un sistema di sentieri fruibile anche in chiave turistica e che quindi possa essere promosso e valorizzato attraverso mirate strategie di marketing territoriale legate allo sport all’aria aperta, alla scoperta di percorsi tra mare e monti che potrebbero fungere da volàno anche per i piccoli centri e per le vallate dando impulso ad attività come agricoltura e allevamento, collegate alla filiera dell’agroalimentare”.
Degli oltre 3 mila chilometri di sentieri mappati e che saranno pubblicati sul portale web geoportale.regione.liguria.it, oltre 1.100 sono nella provincia di Genova (222 percorsi), 803 alla Spezia (165 percorsi), 646 a Savona (59 percorsi), 507 a Imperia (26 percorsi). Dei nuovi 47 percorsi in corso di inserimento nella Rel, 43 sono nell’area metropolitana di genova e 3 alla Spezia.
Tratto da ‘Genova24.it 26-10-15

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: