L’assessore Rixi su Valle Armea: “Criticità già espresse sulle vie d’accesso all’outlet, ora la parola passa alla conferenza tecnica”

By on 29 novembre 2016

Strada pericolosa con i camion che sfiorano i pedoni perché mancano i marciapiedi

Riviera24.it 28 novembre 2016

Sanremo.  La storia delle strade che si allagano, era già nota anche in Regione. “Già un anno fa – sottolinea l’assessore regionale Edoardo Rixi – avevo espresso delle criticità sulle strade di accesso dove è stata progettata la realizzazione dell’outlet. Era un parere politico. Ora la palla è passata alla conferenza dei servizi e sono loro che devono esprimersi”.

“Se ci sono dei problemi di sicurezza – ha chiarito l’assessore regionale – quello non è nostro compito ma dell’amministrazione comunale che dovrà tenerne conto”. Ad essere preoccupati sono soprattutto quelli dell’Associazione Arma Viva e in particolare il loro presidente Alex Penna. “Con i camion e i bilici che raggiungono la zona industriale la strada si trasforma in roulette russa: non solo rischi di prenderti una lavata dalla testa ai piedi, ma anche di morirci”.

Ancora Penna: “Questa è la gravissima situazione delle strade di Valle Armea quando piove.  A causa della mancanza di veicolizzazione delle acque piovane, ogni volta che piove si rischia la vita a causa del passaggio di grossi camion”. Ma c’è anche un problema più grave ed è lo stesso Penna a sottolinearlo. “Le acque piovane non hanno una struttura di sfogo. Motivo? Sono tutte rotte e ogni volta si rischia la tragedia. In una zona industriale dove passano decine e decine di bilici e dove non ci sono marciapiedi non si può rischiare cosi l’incolumità dei cittadini”. E l’Associazione Viva Armea aveva già sottolineato questa problematica lo scorso anno in un incontro in Comune. “Purtroppo nulla è cambiato e questa strada continua ad essere trafficata e molto rischiosa per tutti – dice il presidente Penna – L’amministrazione Biancheri non può fare finta di nulla. Ma anzi dovrebbe intervenire tempestivamente per difendere i cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: