LEGA NORD LA SPEZIA: CASE PRIVATE PER I MIGRANTI, INFORMAZIONE PREVENTIVA AI SINDACI

By on 12 settembre 2017

Secolo XIX La Spezia di martedì 12 settembre 2017

VAL DI VARA Lega Nord: case private per i migranti informazione preventiva ai sindaci L’invito ai primi cittadini ad emanare ordinanze con il vincolo DIRITTO di veto ai Comuni sul tema accoglienza migranti. L’ordinanza del Comunedi Palazzago, nel bergamasco, potrebbe essere copiata anche dai capi della giunta della amministrazioni valligiane e della riviera. O, almeno, questo è quello che vorrebbe la Lega Nord. Il Carroccio ieri ha inoltrato una lettera a tutti i primi cittadini della Val di Vara e della costa spezzina per invitarli ad applicare un’ordinanza «per essere informati sul possibile arrivo di richiedenti asilo sul territorio» spiegano i referenti Emanuele Ameglio e Filippo Ivani. Secondo l’ordinanza studiata dalla sindaca di Palazzago Michela Jacobelli, anche lei iscritta al partito di Salvini, i proprietari degli immobili messi a disposizione dovranno informare il Comune, con un anticipo prestabilito, circa l’intenzione di sottoscrivere contratti di locazione con «soggetti che abbiano tra le possibili finalità l’ospitalità di richiedenti asilo». Anche ai gestori viene chiesta un’informazione anticipata, tramite posta elettronica certificata, relativa alla sottoscrizione di accordi e di contratti stipulati con la Prefettura. Inoltre richiesta una comunicazione quindicinale sull’organizzazione interna delle strutture. I preavvisi variano da 48 ore a 15 giorni: per chi non li rispetta sono previste multe da 2500 a 15 mila euro. L’ordinanza, in vigore dal 5 agosto e già copiata da altri territori del Nord, aveva ricevuto il plauso della vicepresidente regionale Sonia Viale. Che aveva manifestato l’intenzione di tradurla sul territorio ligure. Magari anche con una legge regionale. LJV.

Filippo (vani (Lage Nord) ***

You must be logged in to post a comment Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: