Sanità: Pucciarelli (Lega Nord Liguria) risponde alle critiche di Cavarra: «Il vero incubo per la Liguria è stato il governo Burlando. Dal PD soltanto passerelle».

By on 24 gennaio 2017

 

Non sono passate sotto silenzio le critiche del Sindaco di Sarzana, Alessio Cavarra, all’attuale gestione della Sanità spezzina.

Nel mirino del primo cittadino sarzananese sono entrate le scelte programmatiche della Giunta Toti, colpevole, a suo dire, di aver trasformato in incubi per i cittadini i buoni propositi con i quali si era insediata.
A rispondere al Sindaco di Sarzana è la consigliera regionale del Carroccio Stefania Pucciarelli.
“Il vero incubo per la Liguria è stato il Governo Burlando.
Abbiamo ereditato una sanità che era abituata a vivere alla giornata, umiliata con investimenti e chiusure di reparti fatti soltanto per ostentare meriti di partito, senza che vi fosse una programmazione di insieme rivolta al bene del cittadino.
Ogni cosa – incalza la leghista – era fatta per spostare i voti a seconda della tornata elettorale più imminente. E mi spaventa chi è in grado di strumentalizzare a tal punto la salute e le speranze dei malati.
Oggi continuiamo ad assistere al triste teatrino del PD in materia di salute pubblica, e devo dire che Cavarra è ormai un attore navigato.
Fortunatamente gli esponenti del Partito Democratico non possono più fare danni, perché sono all’opposizione.
Tuttavia si impegnano ad attaccare con acredine le scelte fatte per garantire a tutte le ASL della Liguria pari trattamento e pari dignità. Si dedicano a passerelle pubbliche (documentate con tanto di reportage fotografico) per fare semplicemente campagna elettorale, senza spendere neppure una parola per quanto di positivo la nostra sanità offre, grazie all’alta professionalità del personale che abbiamo e allo spirito di servizio ogni giorno dimostrato.
Anche io – conclude la consigliera del Carroccio – farò un giro nei reparti, come già ho fatto, mettendomi a disposizione di chiunque avrà bisogno, e non pretendo per questo alcuna gigantografia sui giornali locali.
Oggi Cavarra è il duo Paita/Michelucci ,ci chiedono una bacchetta magica, ma se è la stessa che hanno usato loro per 10 anni, preferisco farne decisamente a meno anche perché la loro,riesce solo a fare miracoli per amici,parenti e trombati della politica”.

Ultima modifica il Domenica, 22 Gennaio 2017La gazzettadellaspezia

You must be logged in to post a comment Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: