Sicurezza e restrizioni su mercatini di Natale, Rixi: “No a giri di vite per colpa di accoglienza indiscriminata voluta dal Pd”

By on 4 dicembre 2017

“Prefetti e sindaci si schierino con le nostre tradizioni”

Genova. “Il giro di vite annunciato dalle prefetture per motivi di sicurezza sulle manifestazioni natalizie è assurdo: non vogliamo abdicare alle nostre tradizioni e alle occasioni di festa nei nostri centri storici e nei piccoli Comuni solo perché i governi del Pd hanno aperto all’accoglienza indiscriminata sul territorio”. Lo dichiara Edoardo Rixi, assessore regionale e segretario regionale della Lega in Liguria, in merito alle misure straordinarie comunicate dalle Prefetture ai sindaci liguri.

“Il governo – continua Rixi – ha autorizzato l’invasione dei territori e oggi chiede ai prefetti di fare dei giri di vite in nome della sicurezza, anziché tutelare l’ordine pubblico. I prefetti si schierino dalla parte dei sindaci, soprattutto di quelli più piccoli, tutelando la libertà delle nostre comunità nell’organizzare feste e manifestazioni sul Natale, che mantengono vivi i nostri Comuni, specie dell’entroterra”.

“Spegnere le luci del Natale nei nostri borghi e nei nostri quartieri significherebbe darla vinta a chi vuole annientare, con la violenza e il terrore, le nostre tradizioni – conclude l’assessore – e piegarci alla cultura della paura, che i terroristi islamici vorrebbero imporci”.

You must be logged in to post a comment Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: