Zona franca più “ricca”: quattro milioni e mezzo – Salgono a 4,7 milioni i fondi disponibili per la Zona franca

Secolo XIX Imperia di giovedì 16 novembre 2017

di Mazzarello Patrizia

SGRAVI A VENTIMIGLIA Zona franca più “ricca”: quattro milioni e mezzo MAZZARELLO 19 VENTIMIGLIA, MISSIONE ROMANA DEL SINDACO. L’IMPEGNO DELLA REGIONE Salgono a 4,7 milioni i fondi disponibili per la Zona franca Sgravi fiscali e previdenziali: ottenuta una seconda tranche PATRIZIA MAZZARELLO VENTIMIGLIA. Per la Zona franca urbana, Ventimiglia potrà contare su 4.730.000 euro. Lo ha confermato ieri pomeriggio il sindaco Enrico loculano, volato per l’ennesima volta a Roma per incontrare l’Anci, associazione dei Comuni italiani, i funzionari dell’Ifel, per la finanza locale, ma anche Carlo Sappino, esponente della direzione generale per gli incentivi alle imprese del Mise. Una parte dei finanziamenti, che andranno a coprire gli sgravi fiscali e previdenziali a vantaggio delle piccole e micro imprese e dei professionisti dell’area Zfu, è immediatamente disponibile. La seconda tranche, che prevede il recupero delle somme stanziate ma mai erogate nel 2009, si potrà ottenere a partire da dicembre, dopo la firma di un accordo di programma tra Comune di Ventimiglia e Ministero dello sviluppo economico. A marzo potranno quindi uscire i bandi ministeriali con i criteri di partecipazione. Mentre a partire da quella data, ed entro 100 giorni, le imprese potranno presentare la domanda. «Finalmente abbiamo fatto chiarezza. Questi sono numeri importanti, in grado di dare una boccata d’ossigeno alle nostre imprese», sottolinea loculano, senza nascondere la propria soddisfazione. «I fondi stanziati nel 2016 dal governo Renzi, pari a 2.139.000 euro sono immediatamente esigibili. Ma i funzionari hanno appurato che si potranno ottenere anche i 2.588.000 euro del 2009. I fondi perenti, sulla base di quanto stabilito dai sindaci con il via libera anche del funzionario del Mise, saranno erogati dopo la stipula di un accordo di programma, entro dicembre». A questi stanziamenti si aggiungeranno anche fondi regionali e comunitari. Dopo l’annuncio dell’assessore regionale Rixi, l’assemblea ha infatti approvato una mozione del capogruppo della Lega Nord Alessandro Piana, che impegna la Regione in questo senso. E, all’unanimità, un ordine del giorno del Partito democratico presentato dal consigliere Barbagallo, che impegna la giunta regionale a stanziare ulteriori fondi propri. L’importo non si conosce, ma dopo al pubblicazione del bando ministeriale, la Regione avrà 90giorni per comunicare la somma a disposizione. Si discute la possibilità di riservare una parte di fondi ad hoc alle “riserve”, cioè a particolari categorie (donne e giovani, ad esempio) o zone all’interno della Zfu: «Personalmente ho dei dubbi — continua il sindaco loculano — in quanto questo rischia di rallentare l’iter e di disperdere eventuali risorse. Sono invece favorevole a incentivare gli sgravi su alcune zone, come il centro storico, che in collegamento con il porto in costruzione deve fare un salto di qualità».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: